top of page

DICHIARAZIONE DEI REDDITI - LE DEDUZIONI FISCALI

Aggiornamento: 16 gen


La presentazione della dichiarazione dei redditi – che possiamo fare, come persone fisiche, o con il modello 730 o con il modello redditi persone fisiche – ha l’obiettivo di farci pagare imposte in modo commisurato alla nostra capacità contributiva. Nel presentare la dichiarazione il contribuente può beneficiare di deduzioni e detrazioni fiscali.

Sono due diverse forme di agevolazioni che la legge mette a disposizione e che possono permettere di ridurre l’importo dell’imposta da pagare fino, addirittura, a far diventare il contribuente un creditore nei confronti del Fisco. Oggi vediamo in che cosa consistono le deduzioni fiscali.



Cosa è la deduzione fiscale


La deduzione è una agevolazione che permette di ridurre il valore del reddito complessivo sul quale viene calcolata l’imposta da pagare. In altri termini si tratta di spese sostenute che possono essere sottratte al valore del reddito. In questo modo si riduce la cosiddetta base imponibile e, di conseguenza, l’importo dell’imposta.

Ecco alcuni esempi di spese, definite anche oneri detraibili, che vi permettono di ridurre la base imponibile del vostro reddito:

  • Contributi previdenziali

  • Premi pagati per la previdenza integrativa

  • Erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose e altri soggetti

  • Spese mediche per la disabilità

  • Assegno periodico corrisposto al coniuge


A seconda della spesa sostenuta potrete sottrarre dal vostro reddito complessivo tutto l’importo della spesa, come ad esempio nel caso dei contributi previdenziali, una sua percentuale o fino ad un importo massimo, come ad esempio per la previdenza integrativa, dove attualmente hai diritto a dedurre dal tuo reddito fino ad un importo massimo di 5.164,57 euro.



Facciamo un esempio di deduzione


Se il vostro reddito complessivo è di 40.000 euro e avete stipulato un contratto di previdenza integrativa al quale avete versato 6.000 euro nel corso dell’anno, l’importo che potete portare in deduzione sul reddito è di 5.164,57 euro, ovvero l’importo massimo riconosciuto per la previdenza integrativa. In questo caso il risultato è che la vostra base imponibile ammonterà a 40.000 - 5.164,57 = 34.835,43.

Le tasse che pagherete saranno quindi calcolate su questa base imponibile e non sul reddito iniziale di 40.000 euro.


Nel caso, invece, che la somma che versate per la previdenza integrativa è inferiore all’importo massimo di 5.164,57 euro – ad esempio versate 4.000 euro – allora potete portare in deduzione l’intera somma.



Clip vi facilita la vita


Tenere traccia delle spese che sostenete nel corso dell’anno vi permetterà di sfruttare al meglio lo strumento delle agevolazioni fiscali in sede di dichiarazione dei redditi. E non dimenticate che di anno in anno queste agevolazioni possono subire modifiche con un impatto significativo nel calcolo della vostra posizione debitoria o creditoria nei confronti del Fisco.

Per rimanere sempre aggiornati sui nostri servizi iscrivetevi al sito internet www.clip.it. E naturalmente seguiteci sui nostri canali social!





A presto con la prossima news!


Comments


bottom of page